Ieri una sorpresa

Ieri Claudia mi ha fatto una sorpresa. Claudia è una bella ragazza, bella quasi come la Cucinotta o Irene Papas, ma più fresca, più  armoniosa, più dolce. Insegna precaria in una elementare al Torrino, ma ha una laurea e sta prendendone una seconda. Qualche giorno fa mi aveva chiesto: Vuoi venire con me e mia madre ad assistere a “Parla con me” dalla Dandini? Io avevo un  bell’affollamento di impegni, ma poi mi è cambiato qualcosa e ho detto sì.

Così  ieri siamo andate. Ero abbastanza curiosa, dopo la duplice esperienza fatta come  invitata a TVSAT 2000, dove ho potuto parlare di  donne forti e famiglie. I luoghi dove si fa televisione sono affascinanti  con tutte quelle semoventi telecamere  sinuose come  dinosauri che volteggiano avanti e indietro, sopra e sotto, obbedienti ai polpastrelli di giovanotti in jeans e maglietta.

Mentre guidava nel bel traffico,  Claudia ha scoperto le sue carte. Dice: Ho già annunciato tutto. Ho detto chi sei, che sei amica di Ascanio Celestini e sua fornitrice di cappelletti,  che vuoi salutare la Dandini e che le regalerai il tuo libro.

Io casco nel panico. Queste cose mi imbarazzano terribilmente. Il libro l’ho portato, in certe occasioni ne porto una copia perchè si incontra sempre qualche amico o amico di un amico che me lo chiede. Bisogna però che ci sia l’occasione adatta. Claudia ride. Faccio tutto io, già conosco chi, già mi hanno dato l’ok per email. Vedrai, non ci sarà problema. Poi forse ci sarà Diego Zoro, che si ricorderà, che già vi siete parlati.

Invece Zoro non c’è e nemmeno Ascanio, che so  introvabile perchè  ha iniziato a girare il suo film. Poi  la registrazione del programma va a rilento, ci sono laboriose messe a punto audio, l’orchestra ospite arriva a rate. Alla fine tutto parte, ma  vediamo  solo l’inizio e la fine, perchè l’intervista al giovane scrittore americano era già stata fatta . Quindi applausi e smobilitazione. Credevo di svignarmela, ma Claudia aveva ragione. Serena Dandini mi è venuta incontro, cordialissima. Mi ha  abbracciato. Ha voluto la dedica e siccome non avevo la penna me l’ha fatta dare da una ragazza dello staff.  Vista la mia età – loro potrebbero tutti essermi figli o nipoti – non dovrei emozionarmi tanto. Ho scritto, in una bruttissima calligrafia : “ A Serena Dandini con emozione e felicità”. Niente di più banale, ma niente di più vero.

Alla faccia del Caimano!  Omaggio  a questa donna  alta su quei bei tacchi verdi, che si tiene il suo dente storto, e che,   nel cuore della notte,  ci regala  un po’ di buon umore e un  bel po’ di intelligenza. Cose che qualcuno, molto caimano e molto sultano, non sopporta. Quindi, grazie Dandini.  Ma noi,  noi tutti, noi gli altri, e gli altri,  quando ci sveglieremo?

Un pensiero su “Ieri una sorpresa

  1. Eccomi qui, sempre in ritardo come il Bianconiglio del racconto di Alice! Intanto voglio congratularmi con te per il blog, mi piace molto.
    Trovo interessante poter scrivere e condividere in tempo reale pensieri, sensazioni, emozioni con persone conosciute e curiosi senza volto. Ma passiamo a noi…perciò permettimi di ricominciare nel più classico e familiare dei modi.
    Cara Teresa,
    per me è un piacere, nonchè un vanto, promuoverti come scrittrice, intellettuale e cuoca sopraffina ad amici e conoscenti ed anche a personaggi televisivi a me noti solo attraverso il tubo catodico (ormai quasi estinto) o internet.
    Il 19 marzo è stata una giornata speciale anche per me.
    A volte accade che persone che stimiamo per la conoscenza che ne abbiamo attraverso i mezzi di comunicazione, si rivelino antipatiche e scostanti una volta spenti i riflettori. E’ stata invece una piacevole sorpresa conoscere Serena Dandini, che si è dimostrata molto cordiale e sinceramente sorpresa per il dono che le hai fatto. “Grazie per avermi pensata” ti ha detto al momento di ricevere il libro dalle tue mani ed ha insistito per una dedica.
    Questo dimostra anche che non tutto ciò che passa in tv è finzione, che esistono davvero persone che credono in ciò che fanno in pubblico e nella loro vita privata, senza ostentare, senza alzare la voce, ma con convinzione e costanza, con la testa e con il cuore, proprio come fai tu, da più di mezzo secolo. GRAZIE DAVVERO.
    Ti voglio tanto bene,
    Claudia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...