Carissimo Fassina

John Maynard Keynes

John Maynard Keynes

due sole osservazioni.

Secondo me facevi meglio a non dimetterti, o a fare la mossa di volerti dimettere da vice ministro. Non mi riferisco alla inopportunità o inutilità del gesto. Che infatti è rientrato. Credo invece che potevi evitare di farci sapere che nel governo non solo i ministri non si consultano tra loro, ma che nemmeno il ministro e il suo viceministro lavorano insieme quando ci sono da prendere decisioni importanti.

Spero di non aver capito bene.

Seconda osservazione. Come ti è venuta quella frase del Pierino? Se non ti senti Pierino e se non vuoi esserlo, cosa stavi facendo quando Saccomanni e Letta scrivevano i capitoli di quella finanziaria?  Ti prego, non distrarti più. O non farti schiacciare. Dimentica che i Pierini qualche anno fa, quando tu eri alle medie o alle elementari giocavano volentieri a Monopoli. E magari sognavano di studiare economia, che è un po’ più difficile.

Un pensiero su “Carissimo Fassina

  1. Cara Teresa,
    grazie a mio nipote, nativo di informatica e non immigrato come me, forse riesco a lasciarti un commento.
    Temo che tu abbia capito bene: la comunicazione è scarsa.
    Quello che trovo irritante è l’annuncio di dimissioni, che poi rientrano perché c’è stato un chiarimento. Ma santo cielo, è così difficile chiarirsi “prima” e non “dopo”?
    Ci mancano tante cose ma non la possibilità di comunicare!
    E, infine, come è possibile che Fassina non abbia percepito che, comportandosi in questo modo, quello che poteva anche essere un motivo serio diventa ridicolo?
    Un caro saluto.
    Enrica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...