Una e-mail sulle carceri

Ho ricevuto questa e-mail a commento del precedente post.  Vale la pena di pubblicarla.

Carceri

Cara Teresa,
Io mi sono avvicinata a questo problema solamente da pochissimo.
Ho partecipato a un’iniziativa il 28 settembre scorso:  “I FRUTTI DEL CARCERE”, in via S.Vittore. E queste sono le impressioni che ho scritto ” a caldo” il giorno dopo:

Una esperienza entusiasmante. Non mi sentivo così bene da tanto tempo.
E’ paradossale che per respirare aria buona si debba stare fra i detenuti, ma così è.
Nei giorni scorsi avevo bisogno di una maschera antigas per sopravvivere, costretta a respirare l’aria ammorbata da una situazione assurda e violenta in un mondo al contrario: un delinquente (definizione letterale, da dizionario) si permette di continuare a delinquere ricattando (anche il ricatto infatti è un reato) politici colpevoli ma anche cittadini innocenti.
Innocenti, tanto da non  averlo mai votato. Michele Serra faceva ieri un conteggio interessante del rapporto voti- aventi diritto al voto: su 6 italiani, 1 lo ha votato e 5 no.
Ergo: la stragrande maggioranza dei cittadini sotto ricatto sono incolpevoli.

Dicevo esperienza entusiasmante, per diversi motivi. Prima di tutto, durante l’incontro con i cittadini, mi ha colpito tantissimo la sobrietà del linguaggio dei diversi operatori e dei detenuti: niente enfasi, niente retorica, estrema semplicità e chiarezza. Mi girava persino la testa, come quando si respira aria troppo sana, dopo aver respirato smog per tanto tempo.
I motivi di interesse e di entusiasmo sono anche riferiti ad altri aspetti.

Questa è stata la prima iniziativa organizzata direttamente dai cittadini, che vivono la realtà del carcere come componente del loro quartiere.
I servizi e  gli oggetti prodotti dai  detenuti sono di alta qualità. Un esempio per tutti: quelli che si occupano della panificazione sono stati  istruiti da uno dei maggiori esperti del settore a livello internazionale.
E’ stato infine esposto, con molta franchezza, un aspetto davvero interessante di questa attività: non si tratta solo di portare un aiuto a chi sta in carcere per spirito di solidarietà umana, ma è evidente che se chi esce dal carcere ha acquisito capacità professionali che gli consentiranno di trovare un lavoro, le possibilità di recidiva diminuiscono radicalmente.
E’ stata opportunamente citata la Costituzione, non solo l’articolo 1 “L’Italia è una Repubblica  fondata sul lavoro” ma anche l’articolo 27:

Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.

Ultimo, ma non meno importante, abbiamo verificato direttamente le capacità del catering gestito dai detenuti: ottime lasagne verdi, crostata, caffè, acqua minerale : 8,50 euro, con un servizio impeccabile.

Ho acquistato una borsa e mi hanno rilasciato una regolare fattura.
Vuoi vedere che per non incontrare ladri ed evasori bisogna andare in carcere?

Ho scoperto un mondo (per me nuovo) inaspettatamente ricco e stimolante, che merita di essere conosciuto e valorizzato.”

Appena mi rimetterò da un malanno banale, ma che dura da troppi giorni, riprenderò contatto con il Comitato dei cittadini del quartiere e vedrò se posso dar loro una mano.

La proposta di Napolitano mi ha certamente fatto pensare. Grazie al cielo abbiamo conservato la capacità di analizzare quanto ci viene proposto, chiunque sia il proponente.
Qualche dubbio ce l’ho e mi piacerebbe conoscere il tuo parere. So che hai grande stima del Capo dello Stato, ma so anche che la tua capacità di giudizio è molto “laica”.
Però, malgrado i dubbi, mi ha parecchio infastidito la sparata di Renzi a Bari. La questione è troppo delicata e fonte di sofferenza per tante persone, per essere lanciata come elemento di “conquista” dei consensi.
Tu cosa ne pensi?

Un abbraccio
Enrica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...