Quella mano del Caimano

Quella mano del caimano sulla spalla di Barak Obama! Ci sono immagini che parlano più di un discorso. Con la mano ben posata sulla spalla, il viso che “si fa sotto”, mellifuo, da impunito, se non addirittura da mascalzone! Che si può dire? Maleducato: sì! Mi entri in casa senza bussare?

Se capitasse a me, che sono una formichina, più che infastidita mi sentirei aggredita, invasa nel mio tempo di vita. Ed ha pure la sfrontatezza, il nostro caimano, di dire che l’aggredito è stato gentile, benevolo, accogliente.  Per fortuna c’è la foto e c’è il filmato.  Mai come in questo caso ho benedetto la potenza delle moderne tecnologie.

Come l’altro filmato che ci mostra la scena d’inizio dell’aggressione. Con passo felpato e la faccia da gatto che pregusta il buon sapore del topo, il caimano fa finta di niente e accenna l’ordine al suo fotografo e alla sua interprete, servi ben pagati e ben predisposti. E passa dietro ad Obama piazzando la sua pesante manaccia su quella spalla, da dietro, quasi a tradimento, salvo poi allungarsi in giù a sparare il suo assurdo soliloquio.

Spero che il sapore di quel topo sia sapore di veleno.

Un pensiero su “Quella mano del Caimano

  1. IL TEMPO PASSA E, CON ESSO E DI QUESTI TEMPI, LA MEMORIA CANCELLA QUELLO CHE INVECE DOVREBBE TENER COLLEGATO.
    LA MANO PRODITORIA SULLA SPALLA DI QUELLO CHE TEMPO PRIMA, ESSENDO APPENA STATO NOMINATO PRESIDENTE U.S.A. VENNE PARAFRASATO COME “ABBRONZATO” E INSOLENTITO DA UN COMPLIMENTO CAFONESCO ALLA CONSORTE.
    UN MESE DI RIPENSAMENTI PER L’ALLEATO DA TRADIRE E SUBITO DOPO UNA CORSA FILMICA PER ALZARE I BOMBARDIERI SULLA SCIA DI CHI SI ERA LEVATO PER TEMPO A RIVENDICARE LA SUA PRIMOGENITURA DI INTERESSI COLONIALISTI.
    UN …SEMI…FULMINEO RICONOSCIMENTO DI UNO STATO PROVVISORIO IN ATTESA DI SAPERE SE DIVENTAVA OMNICOMPRENSIVO O SE LE AZIONI DI BORSA GAS E PETROLIO CORREVANO IN DUE PORTAFOGLI DIVERSI.
    UN RIFINANZIAMENTO DELLA GUERRA IN LIBIA MENTRE L’ANTICO ALLEATO NON SI ARRENDE E L’ALLEATO DI GOVERNO DIVENTA PACIFISTA “PRO DOMO SUA” MA SI DIMENTICA DI ANDARE ALLA MARCIA DELLA PACE CONTRO LA GUERRA PROPRIO NELLO STESSO MOMENTO IN CUI LA CD OPPOSIZIONE CREDE DI COLPIRLO PER ESSERE STATA ESCLUSA L’ITALIA DAI RINGRAZIAMENTI DI OBAMA CHE , EVIDENTEMENTE, AVEVA PIU’ PAURA PER LE REAZIONI DELLA INVENTATA PADANIA.
    TENIAMO COLLEGATO IL TEMPO MEDIANTE IL PENSIERO!
    IL TEMPO E’ DENARO PER I BANCHIER NON PER NOI !
    PER NOI E’ VITA CHE PROGREDISCE SOTTO L’IMPULSO DELLA RAGIONE E DELLA CONVIVENZA UMANA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...